Nella scelta del cucciolo, dobbiamo tener conto che ogni razza ha delle caratteristiche morfologiche, ma soprattutto caratteriali, che la contraddistinguono dalle altre. Conoscere le attitudini e le necessità di razza, sarà  quindi fondamentale per trovare il cucciolo più adatto a noi e al nostro stile di vita.Nella scelta del cucciolo, dobbiamo tener conto che ogni razza ha delle caratteristiche morfologiche, ma soprattutto caratteriali, che la contraddistinguono dalle altre. Conoscere le attitudini e le necessità di razza, sarà  quindi fondamentale per trovare il cucciolo più adatto a noi e al nostro stile di vita.

Dove prendere un cucciolo?

Se decidiamo di acquistare un cucciolo, dobbiamo rivolgerci a un allevatore, è meglio diffidare dei cuccioli venduti in negozi o a basso prezzo, perché spesso sono  cresciuti in condizioni igieniche non idonee e presentano malattie che portano alla morte precoce. Quando scegliamo l’allevamento, sarebbe meglio visionarlo e  conoscere i genitori per  accertarsi che siano sani ed equilibrati

A che età prendere un cucciolo?

Per legge non possono essere ceduti cuccioli di ètà inferiore ai sessanta giorni, il cucciolo ha bisogno della madre per acquisire tutti gli insegnamenti che gli saranno utili per tutta la vita, come imparare a controllare il morso e a relazionarsi correttamente con i propri simili

Scegliere un cucciolo maschio o femmina?

Solitamente si tende a pensare che le femmine siano più docili e  i maschi  più competitivi e di difficile gestione, ma questo non sempre è vero, interferiscono altri componenti come la genetica,  la personalità e le  esperienze di vita del cane , quindi tenendo conto di tutto questo, nella scelta di un cucciolo facciamoci anche guidare dal nostro gusto personale!

Quando inizia l’educazione del cucciolo?

L’educazione del cucciolo inizia già dai primi mesi, i primi quattro  sono i  più sensibili per l’ educazione e la  socializzazione. Il cucciolo ha bisogno di interagire con cani equilibrati e  imparare a conoscere ambienti e rumori in modo graduale e progressivo, perché la crescita è anche un periodo molto delicato e  se non gestito correttamente può portare alla comparsa di disagi e paure

Per maggiori informazioni contattaci